dolci le quattro stagioni ricetta

Tulipani con crema di castagne

28 novembre 2013
 crema di castagne 1

Miracolo a Buenos Aires: castagne a volontà e d’estate per fare dei tulipani con crema di castagne!

Dopo giorni di ricerca, grandi speranze, illusioni perdute, (mi piacciono i classici, qualcosa da dire???) mi sono rassegnata a non partecipare anche in questa edizione dell’;MTC proposto dalla signorina Pici e Castagne e dedicata alla cosa più buona del mondo: le castagne !!!

Poi, giusto per non lasciare nulla al caso, ieri sono andata a verificare in uno dei punti vendita che qualche giorno prima mi aveva confermato che non aveva farina di castagne e cosa trovo? Il cartello con la scritta castagne congelate!! E insieme alla castagne congelate anche la crema di castagne e le castagne sciroppate.

Ho chiuso gli occhi e ho comprato tutto cercando di non fremere troppo all’ascolto del prezzo finale e sono tornata a casa con il mio tesoro. E ggi ho prodotto, come se fossi una furia.

Delle 1000 ricette che avrei voluto fare ho scelto una crema perché è suntuosa, facile, gluten free e i tulipani di biscuit al cacao, per chi ha la mia stessa manualità maldestra, possono essere trasformati in cialde piatte che non si perde nessun gusto, tranne quello della presentazione. Ovviamente il tutto è stato irrorato da dulce de leche….

Per me le castagne sono uno dei frutti più buoni in assoluto, frutto che è anche un dessert in se stesso, senza aggiungere altro e credo proprio che i marron glacèe siano i dolci più buoni del mondo, più raffinati, e oltretutto più squisitamente gluten free.´Mi ricordo grandi acquisti e abbuffate di marron glacè  rotti per evitare dissanguamenti monetari. Tutt’ora, appena atterro a Milano corro da Galli, il pasticcere delle castagne glassate e delle viole zuccherate, e assoporo lentamente il mio marron glacè sperando che non finisca mai.

Le castagne mi rendevano più sopportabile l’inverno,  quando compravo i cornetti di carta pieni di caldarosste. E mi ricordo serate con mia madre e mia sorella a buscciare castagne lessate che non riuscivano mai a diventare un dolce.

Il mio mio primo contributo alla cena di Natale è stato proprio un mitico dolce tipo mont blanc.

Data la bravura familiare in cucina dovevo scegliere qualcosa che non facesse parte della tradizione, per evitare il rischio di figuraccia, e allora sbucciai castagne per una serata intera e alla fine il mio meraviglioso dolce di natale ebbe un successone.

Asesso sono in paese dove in questo momento è praticamente estate e le castagne si mangiano solo sciroppate e raramente. Sono un dolce tipico dei ristoranti tradizionali, di cucina porteña, mescolanza di cucina internazionale con influenza italiane e spagnole ;ma nulla di più.

La farina di castagne ha prezzi stratosferici e non è facilissima da trovare, ed è evidente che nel paese dellabbondanza alimentare il cosidetto”albero del pane”,   il castagno, non  è poi così necessario….peccato….

Ma io ho una piccola scorta di castagne ancora e quindi…signorina Pici e Castagne la storia non finisce qui……..

 crema di castagne 4

TULIPANI CONCREMA DI CASTAGNE

[print_this]

 crema di castagne 1

Ingredienti

Per i tulipani di cacao (cialde)

  • 100 g di zucchero.
  • 3 albumi
  • 60 g di burro
  • 2 cucchiai di cacao*
  • 90 g di amido di mais*
  •  

Per la crema di castagne

  • 100 g di zucchero.
  • 6 tuorli
  • 60 g di amido di mais+
  • 4 cucchiai di crema di castagne (marmellata)*
  • 650 ml di latte

 

* senza glutine e/o contaminazione da glutine, controllare nelle etichette degli ingredienti la presenza di tracce di glutine o del logo con la spiga barrata o consultare il prontuario AIC

 

Preparare i tulipani di cacao:

Fondere il burro. Setacciare l’amido e il cacao.

Montare gli albumi versando poco alla volta lo zucchero sino a ottenere una meringa densa e omogenea.

Unire a filo il burro fuso, mescolando e poi unire l’amido di mais setacciato e il cacao sempre montando il composto. Sarà piuttosto denso, ma non compatto.

Far riposare l’impasto una decina di minuti. Nel frattempo accendere il forno a 180 gradi,

In una teglia foderata con silicone o carta forno antiaderente versare l’;impasto e formare dei circoli di 8-10 cm circa. Devono essere piuttosto sottili quindi prima versate l’impasto e poi con una spatola o cucchiaio spalmatelo per formare il cerchio.

Cuocere per 5-8 minuti (nel mio forno 8 minuti) e con una spatola staccare i dischi di pasta e adagiarli su una ciotola ancora caldi per dargli la forma di tulipano e far raffreddare.

Dovete togliere dal forno le cialde quando sono ancora morbide, ma non troppo, altrimenti non si staccano e si rompono, allo stesso tempo bisogna evitare che si cuociano troppo altrimenti si seccano e non prendono più la forma.

Preparare la crema di castagne

Portare il latte a ebollizione.
In una ciotola montare i tuorli con lo zucchero sino a che siano bianchi e spumosi, aggiungere l’amido di mais poco alla volta mescolando per non creare grumi e la crema di castagne.
Versare il latte a filo e mettere tutto in un pentolino.

Cuocere a fuoco lento mescolando sino a che la crema di addensi bene.

Far raffreddare e mettere in un sac a poche o un un contenitore e conservare in frigorifero.

Se la fate con il Bimby:

Mettere tutti gli ingredienti nel boccolare, 10′ , vel 4, 90 gradi.

Al momento di servire versare la crema nei tulipani e unire le castagne tagliate a pezzetti.

Decorare con il dulce de leche facendolo scaldare leggermente e versandolo a filo con un cucchiaio o un piccolo sac a poche.

[/print_this]

 crema di castagne 3

 

 

Con questa ricetta partecipo all’ MTC n. 34 (se arrivo in tempo)…

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply