dolci le quattro stagioni ricetta

Crostatina di crema di arancia e tè senza glutine

12 febbraio 2010
crostatine di crema di arancia senza glutine

 

Questa ricetta e’ tra i miei appunti da molto tempo, mi ricordo di averla trascritta in uno degli interminabili voli sopra l’Atlantico e avevo annotato che era proposta da Dolli Irigoyen una chef che un Argentina non ha bisogno di presentazioni..
La ricetta sembrava facile (prima caratterisca che cerco per le ricette) e aveva un ingrediente speciale: il te’. Questa e’ la versione della crostatina con crema di arancia senza glutine profumate al tè per i celiaci.

[print_this]

Ingredienti* per 6 crostatine
La pasta:
  • 80 gr di amido di mais (maizena)
  • 60 gr di farina di riso
  • 60 gr di fecola di mandioca (tapioca)
  • 10 gr di gomma xantica
  • 4 cucchiai di zucchero a velo
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo
  • 100 gr di burro
  • 1 cucchiaino di buccia di arancia grattugiata.
Il ripieno:
  • 2 cucchiani di te’ nero o due bustine
  • la buccia grattugiata di 2 arance
  • 1 tazza di succo d’arancia
  • 1 barattolo di latte condensato
  • 5 tuorli
Preparare la miscela di farine senza glutine mescolando l’amido di mais, la farina di riso, la fecola di mandioca e la goma xantica. Questa fase si puo’ evitare se si utilizzano 200 gr di farina senza glutine tipo Schar .
Sbattere il burro con lo zucchero e la buccia di arancia grattugiata fino a ottenere una crema.
Aggiungere l’uovo, il tuorlo e incorporare la miscela di farine setacciata.
Formare una palla, coprirla con una pelicola e lasciarla riposare in frigo per mezz’ora.
Foderare gli stampi da tarteletta: questa e’ la parte piu’ difficile con una pasta senza glutine, …. non si stira, si rompe si spezza.
No panic… difficile ma non impossibile.
Prima di stendere la pasta appoggiarla in un silpat, o spolverate bene il piano di ;lavoro con maizena o farina di riso. Spolverare bene anche il mattarello e stendere piano la pasta. Se vedete che si attacca molto al mattarello appogiate sulla pasta un foglio di carta forno o siliconato e poi stendetela. Cercate di stenderla il piu’ possibile con uno spessore massimo di 7-8 mm., questo potrebbe evitare l’effetto “colla vinilica in bocca” che in genere hanno le paste senza glutine e che spinfono a bere qualsiasi liquido per mandarle giu’… . Se la pasta si rompe molto quando la trasferite negli stampi fate un bel patchwork attaccando i pezzettini, tanto quando si cuoce resta bella unita.
Quando finite di lottare con la pasta, bucherellatela e cucinatela in un forno caldo a 170 gradi per 10 minuti. Tirare fuori dal forno e lasciare raffreddare.
Nel frattempo preparate il ripieno.
Scaldare il succo di arancia e aggiungere il latte condensato, mettere in infusione il te’ (in bustine o dentro un infusore) in questo preparato e lasciarlo riposare qualche minuto e poi toglierlo.
In una ciotola sbattere le uova, aggiungere la buccia grattugiata di due arancie e poi versare l’infusione di te, succo e latte condensato. Mescolare bene e versare il composto nelle tartellete.
Cucinare in forno caldo a 160 gradi per 15-20 minuti.

[/print_this]

Lasciare raffreddare e gustare con una buona tazza di te’ !
L’Argentina e’ un paese produttore di te’ e nella zona semitropicale di Misiones si concentrano le zone di produzione di questo infuso.
Per saperne di piu’ sul te’ argentino e su questi luoghi incredibili:
E pe i cinefili un po’ di Mission:

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply